Le band storiche di Anselmo Genovese

I tempi delle bands, gli esordi, l'amore per la musica, quando i ricordi si vivono in bianco e nero.

I Kidnappers

Anselmo Genovese entrò a far parte della  Rock Band dei Kidnappers, nel 1967 all'età di 18 anni. Per un intero anno il gruppo andò fortissimo e Fu quello per Genovese l'anno più prolifero di idee musicali acquisite d'istinto attraverso la propria sensibilità di musicista instancabile e mai pago. Dopo tale periodo, Anselmo Genovese d'accordo con il resto del gruppo, abbandonò per seguire la sua indole di musicista e originale compositore, svincolato dal genere standard molto imitato e scopiazzato all'epoca.

Leggi tutto...

I Kites

Foto introduttiva, della rock band che spopolava in provincia in quegl'anni e a cui Anselmo Genovese è legato da fraterna amicizia; nondimeno per aver composto allora per loro, come decretato dal pubblico di quegl'anni, la più bella canzone inedita del loro repertorio, che insieme alla loro destrezza musicale e vocale, - collante all'interno di un gruppo di musicisti veramente affiatati, - contribuì molto a farli salire sul carro dei vincitori del mitico "Festival di Rapallo".

Leggi tutto...

Gli Skippers

Anselmo Genovese e Mauro Marengo - che all'inizio suonava la chitarra solista, - dopo diversi incontri da appassionati di musica rock, decisero di fondare la loro prima Band, che chiamarono come si usava allora in inglese: "The Skippers". All'inizio tutto pareva andare per il verso giusto e, molti progressi fece il gruppo, che intanto testava i ruoli di Anselmo Genovese alla chitarra e voce; Mauro Marengo al basso, Luigi Bertaina alla batteria e Gianfranco Raimondo alla chitarra solista.

Leggi tutto...

I Sextons

Dopo lo scioglimento della Band "The Skippers", Anselmo Genovese costituì nel giro di un mese, quella degli "The Sextons", che sempre nel breve giro di alcune settimane spopolò in provincia in competizione con il gruppo che andava allora per la maggiore i "The Kites". L'estro e l'inventiva musicale di Genovese però, nonostante la bravura dei Kites, la fece - se così si può dire - da padrone. Componendo infatti - per quell'epoca - una delle canzoni più in voga tra i sostenitori di entrambi i gruppi da titolo "Ora";

Leggi tutto...
L'amore dice sempre a quelli come noi, io sono la certezza che non sbaglia mai; ma presto o tardi arriva l'ora di partire, con la tristezza antica di chi va per mare.
Ornella Vanoni - Il tempo di impazzire

Log in

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, utili al corretto funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento del sito acconsenti all'uso dei cookie.