Fiore di loto - Future

Anno di pubblicazione: 1988 Casa discografica: Alpharecord
Header Disco

Ascolta un estratto del brano

Presentazione

Fiore di loto – Vent’anni; disco Alpharecord ‎– NP / AR 3005 anno 1988. Canzone interpretata da i Future, gruppo musicale vincitore del Festival di Sanremo 1988 categoria Giovani.

Curiosità sul brano

Tra gli artisti che volevano interpretare questo brano, vi era anche il mitico Little Tony, che lo stesso anno della vittoria a Sanremo dei Future, fece preventivamente un provino analogamente al forte desiderio di volerla pubblicare ancor prima di capire se realmente era adatta a lui ed al suo stile di eterno ragazzo col ciuffo. Little Tony, dietro consiglio del suo manager, lo stesso dei Future, dovette rinunciare a pubblicarla, confidando però al Genovese di quanto tenesse a quella canzone. Purtroppo, come spesso accade in ambito produttivo musicale, non tutti i brani sono adatti a chiunque intenda cantarli e, l’editore constatato che non era la canzone giusta per lui, seppur con Little Tony di parere contrario, optò per i Future, gruppo che in quel momento pareva più adatto a questo tipo di canzone così piena di controcanti e cori.

Testo

Asciugherò su di me quelle tue lacrime
e piangerà chi non ha amato la solitudine;
non sognerai labbra che sanno di fragola,
ti chiamerai Fiore di loto nella mia favola…

Non morirà l’angelo dei fiori mai,
ti porterà il profumo che vorrai…

Camminerai come me sopra le nuvole,
ti accorgerai che il lupo non è più nelle favole;
raccoglierai come me, miele dagli alberi
e pregherai chinando il capo ai giorni liberi…

Ritornerà l’angelo nei sogni tuoi,
ti porterà le carezze che non hai…

Cancellerò verità che il segno lasciano,
tu non sarai come il peccato piena di fascino;
non sognerai labbra che sanno di fragola,
ti chiamerai Fiore di loto nella mia favola…

Non sarai o no no no malinconica,
un sorriso mi daranno per te;
ti metterai una veste bianca tu
quando il sole sorgerà,
ma non sarai come il sole stanca tu;
col mattino lotterai ed io il tuo destino sarò.

Oggi il buio è chiuso in una stanza, c’è il mio treno che parte alle sei; Il silenzio rotto e l’invadenza di una sveglia che suona come un DJ.
Mina - Rattarira

Log in

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, utili al corretto funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento del sito acconsenti all'uso dei cookie.