Era soltanto ieri - Anselmo

Anno di pubblicazione: 1969 Casa discografica: Victory
Header Disco

Ascolta un estratto del brano

Presentazione

Era soltanto ieri – Il fuoco è spento; disco Victory vy 023 anno 1969. Canzone facciata B del brano presentato a “Settevoci” della Rai presentata ed organizzata da Pippo Baudo.

Curiosità sul brano

Era soltanto ieri. Anselmo Genovese, all'epoca solo "Anselmo", registrava per la casa discografica Ariston ma con etichetta Victory, che lo tenne a battesimo. La Victory, consorella dell'Ariston, era quella dove i cantanti giovani venivano parcheggiati in attesa di farsi per bene le ossa. Da questa etichetta discografica sono passati Simon Luca, Miranda Martino, Bruna Lelli, Aldo Stellita dei Matia Bazar quando si chiamava Gil & The Sweet Men. Inoltre alla Victory incidevano con nomi fittizi anche Anna Identici, Mino Reitano, Rosanna Fratello, Mario Guarnera, Alessandra Casaccia e altri cantanti che solitamente erano in forza all'Ariston.
Era soltanto ieri è un brano che all’epoca venne proposto dallo stesso editore al già famosissimo Mino Reitano, ma che per ovvie ragioni essendo lui autore di quasi tutte le sue canzoni, rifiutò l’offerta imponendo quindi all’autore di cantarsela egli stesso, ma solo per essere utilizzata come lato B del disco che come facciata A, ovverosia quella principale, conteneva il brano “Il fuoco è spento presentato a “Settevoci” di Pippo Baudo.

Testo

Sono stato io ieri a dirti che
forse era meglio non vederci più
avevo altro per la testa e tu
mi hai detto va se vuoi andare va

Era soltanto ieri
guardavo negli occhi tuoi
era soltanto ieri
sognavo nei sogni tuoi

Ora mi domando se
ora mi domando se
ritornerai

Un giorno solamente senza te
a me è sembrato un'eternità
e io mi sono reso conto che
il cuore senza te non ce la fa

Era soltanto ieri
guardavo negli occhi tuoi
era soltanto ieri
sognavo nei sogni tuoi

Artisti che hanno inciso il brano

La nostra buona educazione ci ha fatto stare troppo tempo insieme, pur di salvare le apparenze senza provare neanche un po' di bene.
La nostra buona educazione - Julio Iglesias

Log in

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, utili al corretto funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento del sito acconsenti all'uso dei cookie.